Tag Archives: Design

Il lavoro artigianale – difficoltà e meraviglia

Nel mio lavoro seguo spesso il Cliente dalla redazione della Pratica Edilizia fino alla realizzazione di arredi su misura. Molto spesso sperimentiamo utilizzando materiali innovativi oppure materiali tradizionali utilizzati in modo insolito, o ancora vernici particolari o finiture del tutto inconsuete…

scala-on-going-72

 

Tutto ciò è molto stimolante ma anche molto complicato perché la sperimentazione ha sempre una base di incertezza e ci sono a volte ottime possibilità di non centrare subito l’obiettivo al primo colpo… se questo succede si deve esser disposti ad aggiustare il tiro correggendo gli errori o trovando soluzioni alternative.

dav

Solo negli show televisivi va sempre tutto bene e soprattutto tutto viene fatto in pochissimo tempo ma questa è solo la finzione cinematografica.

La “perfetta regola dell’arte” richiede TEMPO:

Parete-rame-on-going-72

 

-Tempo per la PROGETTAZIONE, tempo per la REALIZZAZIONE e tempo per la DIREZIONE DELLE MAESTRANZE IN CANTIERE

Inoltre, per i motivi sopra descritti non sarebbe male:

-Armarsi di PAZIENZA e di SPIRITO D’AVVENTURA

Infine, poiché si tratta appunto di lavoro artigianale fatto dalle mani dell’uomo, comprendere che

dav

 

-un piccola IMPERFEZIONE fa parte della bellezza del lavoro artigianale, è ciò che lo rende UNICO e pertanto più pregiato di un lavoro industriale eseguito in serie.

Volete sperimentare insieme a noi? Volete correre qualche rischio e rendere i vostri ambienti davvero MERAVIGLIOSI E UNICI?

Chiamatemi al Tel. +39 338 2992899  oppure mandate una mail a: studio@rachelebiancalani.com

corrimano-dettaglio-3-72-firm

NB: TUTTE LE IMMAGINI PUBBLICATE SONO NOSTRE REALIZZAZIONI CHE ABBIAMO CURATO FIN NEL DETTAGLIO dalla fase progettuale fino alla realizzazione

Ville da copertina

Questo è davvero un mese speciale: alcuni lavori seguiti dal mio Studio sono usciti su ben 3 riviste e su tutte e tre in COPERTINA!

copertina-rifare-casa doppia-copertina-2 tripla-copertina-2

Siamo davvero onorati di un tale riconoscimento e davvero non abbiamo abbastanza parole per ringraziare soprattutto i nostri Committenti che ci hanno dato fiducia!

La loro gioia è la nostra gioia.

Se anche tu vuoi correre il rischio che la tua abitazione finisca in copertina ingaggiaci oggi stesso!

Chiamateci al Tel. +39 338 2992899 oppure mandate una mail a: studio@rachelebiancalani.com

I trucchi per l’ILLUMINAZIONE della camera da letto

Quando si progetta l’illuminazione di qualsiasi ambiente la prima domanda da farsi è: QUALI SONO LE FUNZIONI CHE OSPITERA’ QUESTO SPAZIO?

Se si tratta della camera da letto dunque le risposte che daremo saranno:

camera-padronale-2-72-FIRM

1-Il RIPOSO QUOTIDIANO

Per questa attività si necessita di una luce MODULABILE e EMOZIONALE che si possa alzare o abbassare all’occorrenza, ecco che a tale scopo inserisco spesso led dimmerabili e luce indiretta ma soft

1-soffitto-travi-vista-72-firm

2- LA LETTURA

Per leggere comodamente a letto si utilizzano le abajour, che siano in appoggio sul comodino o che siano appese a parete, è questo il modo abituale in cui si assolve a questa funzione. Lo stile delle abajour deve essere in linea con quello della stanza

camera-5-72-firm

 

3-VESTIRSI/SPOGLIARSI – RIPORRE GLI ABITI

Spesso per questa attività nella camera da letto è collocato un armadio (o una cabina armadio) che è la zona che va illuminata di più all’interno della camera da letto.

Molto spesso io inserisco nei miei progetti delle strip led o dei faretti DIRETTAMENTE DENTRO GLI ARMADI possibilmente collegati ad un sensore che accende la luce nel momento stesso in cui si aprono le ante.

armadio-open-72-firm

4-ILLUMINAZIONE GENERALE CON FUNZIONE ESTETICA

In alcuni casi particolari, camere molto grandi con la presenta di comò e altre ampie superfici  di appoggio possiamo optare per delle lampade da tavolo di arredo che diano un tocco speciale a tutta la stanza

34-camera-6-72-firm

Anche una lampada da terra in un angolo, o una sospensione può contribuire con il suo fascino a illuminare una camera da letto con una forte componenete estetica

43-camera-testata-letto-dettaglio-72-firm

5-METTERE IN EVIDENZA DELLE PECULIARITA’ DELLA STANZA

Come in tutte le altre stanze, qualora avessimo la fortuna di avere una camera da letto ad  esempio con dei soffitti affrescati, avremmo l’obbligo morale di metterli in evidenza con l’illuminazione giusta

Firenze-vert-2-72-firm

In tutti i casi ogni ambiente è un universo a sé ed ha bisogno di un’analisi accurata prima di essere progettato.

Se hai bisogno della consulenza del mio Studio di Architettura e Interior Design contattami qui: +39 338 2992899 oppure tramite mail: studio@rachelebiancalani.com

A Silvia – De Resinae

E’ tanto tempo che non rispondo ad un lettore dal web ma la domanda di Silvia che riporto di seguito mi ha fatto venire in mente che questo potrebbe essere un argomento di interesse comune: spesso si sente parlare di resine ma non tutti conoscono le reali differenze.

Rapidmix: (prima e dopo)

Composit-living-1

 

24-bagno-PT-dettagli-72-firm

 

27-bagno-sotto-4-72-firm

Ecco il quesito:

Buongiorno Architetto,
ieri avevo inserito un commento chiedendo la marca della resina (Rapidmix).
La ringrazio per la risposta.
Vedendo i Suoi lavori ho visto che ha utilizzato anche la resina Kerakoll. Quale mi consiglierebbe per ricoprire due bagni con piastrelle?
Grazie mille.
Silvia

Si parla di due resine molto diverse tra loro,  non solo per la resistenza meccanica (superiore quella di Kerakoll) ma soprattutto dal punto di vista ESTETICO. Kerakoll (per l’esattezza Wallcrete) ha una Superficie scabrosa al tatto ma uniforme nel colore che non è altro che una microresina passata a rullo sulla resina vera e propria (spatolata); mentre disuniforme nel colore ma più liscia e omogenea al tatto la resina spatolata di Rapidmix.

Kerakoll:

Composit-BUDROOM-1

 

LUXURY-VILLA-wallcrete-kerakoll-bathroom-grey-aresia-man-3-72-firm

 

appartamento-firenze-nordic-blue-72dpi-33-firm

appartamento-firenze-nordic-blue-72dpi-11-firm

Due effetti estremamente diversi che incontrano i gusti di tutti: a chi piace liscia, a chi piace ruvida, a chi piace uniforme, a chi piace stonalizzata.

Ancora Rapidmix:

arezzo-luxury-villa-bathroom-pink-bagno-rosa-resin-resina-lei-4-72-firm

arezzo-luxury-villa-bagno-SPA-6-72-firm

 

Composit-cucina-prima-e-dopo-2

cucina-2-72-firm

Gli esempi qui riportati sono tutte realizzazioni del mio Studio su nostro progetto e realizzate da artigiani esperti.

E ancora Kerakoll:

Bagno-1-senza-tenda-72-firm

Bagno-dettaglio-3-72-firm

lavabo-falper-dettaglio-1-72-firm

Per consulenze personalizzate contattateci a: studio@rachelebiancalani.com

PALAZZO VASARRI – Bed and Breakfast di Lusso nel cuore di Montevarchi

DOPO più di un anno dall’inizio della prima fase progettuale abbiamo finalmente terminato tuttipalazzo-storico-ristrutturazione-interior-designi dettagli del Palazzo Vasarri – Luxury Design Suites.

Il lavoro è stato molto perchè i gusti della Committenza erano raffinati ma le scelte hanno richiesto un’infinità di tempo perchè si agiva con estrema cautela. Inoltre trattandosi di “hotellerie”

esterno

dovevamo realizzare degli ambienti molto eleganti ma senza esagerare col budget e mettendo sempre al primo posto la praticità di utilizzo 035-full-firmdegli ambienti e dei prodotti utilizzati senza dimenticare al forte impatto estetico che le stanze avrebbero dovuto avere già dal primo sguardo.Firenze-1-72-firm

Le camere sono tutte ispirate alle più famose città toscane e la struttura stessa è una sorta di mostra monotematica dedicata all’artista montevarchino Luca Canonici che ha realizzato tutte le foto presenti negli appartamFirenze-2-72-firmenti.

I colori utilizzati sono tutti nella palette dei grigi del sistema Kerakoll  Design (WR02 e WR06) ai quali sono stati  abbinati i grigi delle lastre di Kerlite usate per tutti i bagni. Un rovere naturale Firenze-3-72-firmposato a correre,

forse anche troppo semplice per degli ambienti così lussosi ma di certo più economico di una spina francese o ungherese e di certo meno “pretenzioso”.Firenze-bagno-3-72-firm

Si può dire che “less is more” sia stato il nostro motto nella progettazione degli interni, dalla modifca del layout architettonico fino al progetto dell’illuminazione (lighting design) e alla scelta di tessili e complementi.Firenze-bagno-doccia-72-firm

Il soffitto  in legno affrescato della stanza Firenze è davvero molto particolare e i suoi colori (originali) così moderni si sposaFirenze-dettaglio-2-72-firmno alla perfezione con gli arredi minimal usati nelle stanze.

Il comfort dell’ospite è stata la priorità per la Proprietà che ha fortemente voluto dotare di domotica tutte le stanze Firenze-vert-1-72-firmelettrificando addirittura le persiane che si aprono comodamente col telecomando stando sdraiati nei favolosi letti king size!

Se volete appofittare anche voi del nostro Servizio di Progettazione di strutture Recettive scriveteci qui: studio@rachelebiancalani.comFirenze-vert-2-72-firm

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Rendering e il Progetto sono la stessa cosa?

Il RENDERING E’ il PROGETTO? Assolutamente NO! Il progetto nasce nella mente dell’architetto grazie a diversi elementi, dalle esigenze e dalle richieste del Committente, dallo spazio a disposizione, dalla tipologia edilizia e dalle pre-esistenze.

Nasce dalle conoscenze e dall’esperienza del Professionista che che lo sviluppa tramite elaborati grafici (bidimensionali) più o meno complessi che sintetizzano, tramite verifiche dimensionali e quant’altro, tutta una serie di informazioni necessarie alla perfetta realizzazione dell’Opera in ogni sua parte. Fondamentale anche la Direzione della Maestranze in cantiere e fuori dal cantiere affinchè il  Progetto venga rispettato. In tutto questo il Render

Bagno-1-render-dopo-72

tridimensionale fotorealistico è un Di PIU’, un elemento che potrebbe non esserci, uno sfizio, qualcosa di veramente superfluo che rappresenta una fase praticamente inutile. Perchè fare questa precisazione visto che il mio Studio produce, all’occorrenza, anche render fotorealistici e viste 3D a 360°? Perchè moltissime persone IGNORANTEMENTE scambiano il Render col Progetto. Mi è capitato di sentirmi chiedere  se si poteva fare il render di un edificio senza fare il progetto o altre sciocchezze simili… è come chiedere allo chef di fare un risotto senza il riso.

Per concludere non esiste RENDER senza Progetto mentre un Progetto esiste benissimo senza il  render!

Se volete uno dei miei PROGETTI ecco la mia mail per info e contatti: studio@rachelebiancalani.com

 

Furbetti del web e non solo

ATTENZIONE:
SEGUE POST LUNGO E LEGGERMENTE POLEMICO
!!!consigliato ai soli addetti ai lavori!!!
________________________________________________________________________
A volte si dimentica che esiste una Legge (Legge 22 aprile 1941 n. 633) che Tutela il Diritto d’Autore che è strettamente connesso alle Opere frutto dell’Ingegno quali l’Architettura e le Arti. Questa legge tutela espressamente i disegni e i progetti di Architettura che restano di esclusiva proprietà del Progettista stesso che ne detiene tutti i Diritti.
proprietà-intellettuale
Il Progettista è inoltre l’unico che può Pubblicare l’opera o mostrarla a terzi.
Stampare ed esporre gli altrui progetti nel proprio ufficio lasciando implicitamente intendere che quell’opera è stata progettata da chi lavora in quell’ufficio  equivale, a parer mio, ad una violazione di questa Legge.
Per lo stesso principio appropiarsi delle immagini frutto del lavoro di un Progettista e pubblicarle sulla propria Pagina Facebook (o su altri Social) senza chiedere il permesso nè fare alcun riferimento al Progettista stesso equivale di nuovo ad una violazione di questa Legge.
Lo stesso dicasi per le foto su Istagram e gli altri canali; soprattutto quando è palese l’intenzione di creare confusione nello spettatore riguardo la paternità (o maternità) dell’opera.
Inoltre è assimilabile al principio della concorrenza sleale perchè si cerca di far passare per proprio il frutto del lavoro dell’altrui intelletto.
Personalmente trovo molto sgradevole anche la ditta, il marchio, il negozio o l’artigiano che pubblica le foto di un lavoro da lui (soltanto) eseguito o venduto e non cita il Progettista dell’Opera.
Questo atteggiamento non solo è sintomo di poca lungimiranza (architetti e ditte collaborano tutti i giorni e ci dovrebbero essere rapporti costruttivi tra le parti) ma lede tutta la categoria dei Progettisti e fa sembrare secondaria l’importanza chiave del Progetto Architettonico, di Interni o di Design.
Imparare a comportarsi correttamente significa anche rispettare la legge.

Casa BELLA o Casa SANA?

Se il concetto di BELLO è relativo il concetto di SANO lo è molto meno anche se quando si parla di “CASA SANA” si apre ai nostri occhi un mondo intero… architettura bioarchitettura architetti valdarno SANO= in buona salute, che giova alla salute, privo di difetti Tre caratteristiche che tutti vorrebbero per la propria abitazione e per quella in cui far crescere (sani) i propri figli. parquet-industriale-bamboo Tu vuoi anche che la tua casa sia BELLA perchè non va sottovalutata l’importanza del FATTORE ESTETICO soprattutto per ciò che riguarda l’ABITARE… dunque, come puoi fare? Come COMBINARE le due cose ovvero CASA SANA + CASA BELLA? schizzo-scala-gradini-esploso-72Rivolgiti ad uno Studio di Architettura e Interior Design specializzato in Architettura Bioclimatica come il nostro! PER INFO: studio@rachelebiancalani.com – tel.338 2992899 – Via Don Sturzo 11A San Giovanni Valdarno (AR)

Lezione di SHABBY CHIC – DIY tutorial

Fin da piccola ho sempre amato il DIY (che all’epoca si chiamava FAI-DA-TE).

Avevo 12 anni quando ho cominciato a maneggiare i primi attrezzi e a creare piccoli (e poi sempre più grandi) oggetti dal niente.

Adesso sfrutto le mie conoscenze e la mia esperienza nel lavoro che faccio e talvolta mi capita che un cliente mi chieda di INSEGNARGLI qualcosa…

Ecco dunque questo piccolo tutorial sullo shabby chic che ha permesso al diretto interessato di imparare il metodo per “shabbare” le antine della sua cucina che riutilizzeremo nella nuova abitazione! Buona visione…

Per dubbi o domande scrivi a studio@rachelebiancalani.com

Il cliente NON HA sempre RAGIONE

Se stai leggendo questo blog perchè sei interessata/o all’architettura e al design a livello “amatoriale”, ovvero non sei un architetto/designer di professione ti dico subito che è inutile che tu continui a leggere, probabilmente ti sentirai offeso da quello che sto per dire.

Construction-Mistakes

Se pensi di essere un “esperto” solo perchè sei appunto appassionato e leggi le riviste e rubi idee di design dal web, ti prego fermati, non andare oltre.

stupid1

Se credi di poter fare da solo e di non aver bisogno di un professionista, ovvero di qualcuno che non solo ha fatto studi dedicati per anni, ma che ha anche accumulato un’esperienza decennale nel campo dell’architettura e dell’interior design cambia blog, questo posto non fa per te.

stupid7

Se pensi di rivolgerti a me o a qualsiasi mio collega sentenziando che le scale si fanno di una certa misura e che i corridoi si fanno di un’altra… poverino, non hai davvero capito niente e ti prego di farti il progetto di casa da solo.

Io difendo l’interesse dell’Architettura” un giorno dissi ad una di queste persone che con molta saccenza voleva sentenziare, non avendo lontanamente alcun titolo, (nè la minima educazione) che il progetto di un mio collega che stimo molto era “brutto” perché troppo moderno.  E’ proprio questo il mio interesse, sempre: esprimere tutto il potenziale di un edificio senza che il cliente con le sue esigenze (a volte astruse) lo sciupi, nell’interesse del mio Committente e delle sue proprietà.

Quindi se vuoi rivolgerti al mio Studio di Architettura e Design, ti avverto: per me il Committente non ha sempre ragione e il mio compito è quello di impedirti di commettere stupidi errori dei quali potresti pentirti per sempre!

Se vuoi parlarne e conoscermi di persona contattami: studio@rachelebiancalani.com