Tag Archives: sangiovannivaldarno

Il cliente NON HA sempre RAGIONE

Se stai leggendo questo blog perchè sei interessata/o all’architettura e al design a livello “amatoriale”, ovvero non sei un architetto/designer di professione ti dico subito che è inutile che tu continui a leggere, probabilmente ti sentirai offeso da quello che sto per dire.

Construction-Mistakes

Se pensi di essere un “esperto” solo perchè sei appunto appassionato e leggi le riviste e rubi idee di design dal web, ti prego fermati, non andare oltre.

stupid1

Se credi di poter fare da solo e di non aver bisogno di un professionista, ovvero di qualcuno che non solo ha fatto studi dedicati per anni, ma che ha anche accumulato un’esperienza decennale nel campo dell’architettura e dell’interior design cambia blog, questo posto non fa per te.

stupid7

Se pensi di rivolgerti a me o a qualsiasi mio collega sentenziando che le scale si fanno di una certa misura e che i corridoi si fanno di un’altra… poverino, non hai davvero capito niente e ti prego di farti il progetto di casa da solo.

Io difendo l’interesse dell’Architettura” un giorno dissi ad una di queste persone che con molta saccenza voleva sentenziare, non avendo lontanamente alcun titolo, (nè la minima educazione) che il progetto di un mio collega che stimo molto era “brutto” perché troppo moderno.  E’ proprio questo il mio interesse, sempre: esprimere tutto il potenziale di un edificio senza che il cliente con le sue esigenze (a volte astruse) lo sciupi, nell’interesse del mio Committente e delle sue proprietà.

Quindi se vuoi rivolgerti al mio Studio di Architettura e Design, ti avverto: per me il Committente non ha sempre ragione e il mio compito è quello di impedirti di commettere stupidi errori dei quali potresti pentirti per sempre!

Se vuoi parlarne e conoscermi di persona contattami: studio@rachelebiancalani.com

 

From DISGUSTING to ASTOUNDING!

I’d like to show you one of our best makeover… this is a very large bathroom with a bathtube, a shower, a couple of sinks, wc and bidet  (we are in Italy!). When I met my clients they had a very old-style bathroom, they bought their apartments some years before without change anything of this room so it was very classic and boring; there was a lot of heavy elements and there was a lot of wasted place.

My Architectural & Design Studio decided to leave the same position at the items but to change everything that was possible to change. We replaced the old pipes and covered with a resin floor that looks like concrete the old (ugly) tiles and we used slaked lime on the ceiling and the top of the walls.

bagno-minimal-before-after-lunga-1

We made a plasterboard ceiling above the shower and use spots RGB Led.

We created a new wall behind the wc to insert a cabinet as storage with sliding panels covered with mirrors.

Do you like our work? We (and our clients) do!

bagno-minimal-before-after-lunga-2

Mi piacerebbe mostrarvi uno dei nostri migliori makeover… questo è un grande bagno con una vasca, una doccia, un paio di lavabi, wc e bidet. Quando ho incontrato i miei clienti avevano un bagno molto vecchio stile, poichè avevano acquistato il loro appartamento alcuni anni prima, senza cambiare nulla di questa stanzache risultava banale e un po’ noiosa; c’erano un sacco di elementi pesanti e di contro c’era un sacco di spazio sprecato.

Il mio Studio di Architettura e e Design, in accordo con la Committenza, ha deciso di lasciare la stessa posizione  dei sanitari ma di cambiare tutto ciò che era possibile cambiare. Abbiamo sostituito i vecchi tubi e coperto con un pavimento in resina  cementizia le vecchie (e brutte) piastrelle e abbiamo usato un grassello di calce spatolato sul soffitto e la parte superiore delle pareti.

bagno-minimal-before-after-lunga-3

Abbiamo fatto un controsoffitto in cartongesso sopra la doccia e incassato spot LED RGB.

Abbiamo creato un nuovo muro dietro il wc per inserire un capiente armadietto con ante scorrevoli rivestite di specchi.

A noi (e al Cliente) piace molto, e a voi?

 

A very special space in 3 STEPS!

This is a very special space that we have designed and realized for one of our clients. This is a Study of Physiotherapy and we are happy to have realized a very peculiar mood to this space.

1*** First of all we respect nature using the unique eco-friendly parquet floor: a CORK FLOORING. This material has a lot of advantages and at last but not the least, it is so natural and beautiful!

pavimento-sughero-cork-flooring-web

2*** We want to create a very natural place where our client’s clients (!!!) could relax themselves during treahments, so we used nature, trees and sunlight with a very special wallpaper!

 

forest-theme-web

3*** Sliding doors (and SLIDING PANELS) are our passion. We love them and we designed a plenty of them of any shape and style. Here we used very simple elements painted with the same shade of the wall to create a comfortable space full of privacy.

sliding-doors

We like very much the final result and the Client was satisfied: Goal reached! :-D

LA VERA DIFFERENZA TRA IL NEGOZIO DI ARREDAMENTO E L’ARCHITETTO CHE ARREDA I VOSTRI INTERNI

LA VERA DIFFERENZA TRA IL NEGOZIO DI ARREDAMENTO E L’ARCHITETTO CHE ARREDA I VOSTRI INTERNI

Buongiorno a tutti! Sono mesi o forse ANNI che volevo fare questo post perchè mi sono accorta che il pensiero comune come al solito è totalmente sbagliato. Complice di questo misunderstanding anche il fatto che molte catene della grande distribuzione fanno campagne fuorvianti dicendo di mettere a disposizione l’ARCHITETTO se il cliente si reca ad acquistare gli arredi presso di loro. Per farla breve ci sono alcune persone che credono ERRONEAMENTE che recarsi in un negozio di mobili o RIVOLGERSI AD UN ARCHITETTO LIBERO PROFESSINISTA per farsi arredare casa sia più o meno LA STESSA COSA.

#ERRORE #ORRORE #ERRORE #ORRORE #ERRORE

Bè, in via del tutto confindenziale vi dirò in una sola parola il motivo principale per il quale QUESTO NON E’ AFFATTO VERO….

banner-2

Per chi non lo sapesse essere un architetto e fare la libera professione significa essere iscritto all’Albo degli Architetti. Chi non lo sapesse ogni iscritto deve rispettare come il Vangelo delle regole che sono scritte nella Deontologia Professionale. Una delle regole principali, sicuramente la più importante in questo caso è che L’ ARCHITETTO DEVE FARE (e fa) L’INTERESSE DEL COMMITTENTE mentre il commesso del negozio di arredamento (anche se fosse laureato in architettura, anche se fosse iscritto all’ordine degli architetti) rimane il commesso del negozio e quindi giustamente farà l’interesse del negozio (che è il suo DATORE DI LAVORO) che lo stipendia mensilmente  e spesso gli dà dei benefit in misura di QUANTO VENDE.

cartelle-colori

Noi non proponiamo le soluzioni più costose ai nostri clienti, ma quelle più creative, quelle che li fanno risparmiare e differenziarsi (se vogliono) dalla massa e da quello che produce il mercato.

Noi non riempiamo le case (o i negozi, i locali) di arredi ma calibriamo ogni scelta.

corporate-identity-brand-architecture-rachele-biancalani-studio-guelfa-65-firenze

Per non parlare del fatto che a volte passiamo ore ed ore per scovare soluzioni intelligienti per riutilizzare arredi già di proprietà della Committenza,  in veste nuova e magari più funzionale. O ancora per trovare idee funzionali ed originali per far risparmiare il Cliente dando nuova vita o una nuova collocazione agli arredi che egli  già possiede… scusate il francesismo ma COL CAVOLO che in un negozio di arredamento PERDONO tutto questo tempo per offrirvi un servizio simile!!!

Se dopo questa shockante rivelazione continuate a credere che “più o meno” sia uguale rivolgersi ad uno Studio come il mio o affidarvi ad un negozio di arredamente vi prego, NON VENITE DA ME, andate direttamente in un negozio! :-P

Post Scriptum= Questo post NON E’ un attacco ai migliaia di arredatori e commessi (o proprietari) di negozi di arredamento con i quali collaboro da anni o con i quali collaborerò che svolgono il loro lavoro con serietà … è un semplice dato di fatto: IL PROFESSIONISTA (Architetto iscritto ad un Albo) ha un ruolo regolamentato da una Deontologia Professionale e quindi dei DOVERI NEI CONFRONTI DEL COMMITTENTE, il negoziante no.